1

App Store Play Store Huawei Store

lmhm 21

VERBANIA - 20-06-2021 -- È vissuta su testa a testa svizzero-norvegese, risolto a favore del rossocrociato Julien Wanders, l’edizoine 2021 della Lago Maggiore Half Marathon. Annullata nel 2020, spostata di calendario -e d’orario-, la “mezza” sul percorso più panoramico d’Italia s’è chiusa all’ora di cena a Pallanza. Il primo a tagliare il traguardo, con il tempo 1h02’42”, è stata Wanders, che ha lasciato indietro, con un distacco di 18”, il norvegese Sondre Moen. Terzo il keniano Matthew Kibarus con il crono di 1h07’52”. Il primo italiano al traguardo è stato il torinese Alessio D’Alessandro, che s’è così aggiudicato il trofeo alla memoria di Aldo Sassi e Paola Pizzi. Va invece ad Alessandro Lacqua della società Sport Ptoject il trofeo che porta il nome del compianto Davide Bolognini che, sostenuto dall’Atletica Avis Ossolana, era destinato al primo podista del Vco.

Torna a parlare l’italiano l’albo d’oro femminile. La vittoria è andata a Lorenza Beccaria del Saluzzo, che ha preso la testa fin dall’inizio e ha chiuso in 1h20’10”, staccando di oltre quattro minuti la svizzera Samira Schnueriger (1h24’56”). Bronzo per un’altra italiana, Elisa Almondo. Il trofeo Bolognini – Atletica Avis Ossolana va ad Angela Anni della Podistica Arona.

Nella prova collaterale dei 10 km, con partenza al Tecnoparco e arrivo a Pallanza, questi i podi. Maschile: Marco Giiudici (Vco Sport project), Antonino Lollo (Atletica Bergamo), Thomas Floriani (Vco Sport project). Femminile Giovanna Selva (Vco Sport project), Ilaria Fantigrossi (Gs Gabbi), Simona Bolchini (Vco Sport project).

lmhm_21_4.jpeglmhm_21_3.jpeglmhm_21.jpeglmhm_21_2.jpeg

 

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.