1

App Store Play Store Huawei Store

caffoni pelo vigezzo rally

VCO- 03-05-2022--Il "pelo" di Caffoni a Buttogno è quello del pilota col manico, ma anche quello fatto alle case in centro alla frazione vigezzina. Una curva da brividi che ha fatto sussultare i commentatori della nostra cronaca e gli spettatori attaccati allo schermo.

Il campione si confessa ai nostri microfoni rendendo onore al talento di Sergio Bruni e raccontando il rischio cercato con un freno a mano tra le case per guadagnare qualche decimo:

"Siamo usciti vincenti quindi tutto positivo- spiega Davide Caffoni- abbiamo raggiunto il 7° Valli Ossolane, l'obbiettivo è quello di avvicinarsi al recordo di Uzzeni, io metterei la firma a continuare così.

Certo arriverà qalche giovane, come ha dimostrato Sergio Bruni di andare forte. Ce ne saranno e quindi toccherà mettere la freccia, o le quattro frecce... E' una ruota che gira.

Sergio magari ha avuto un po' di pressione.. non è bello essere in quelle situazioni è l'esperienza che ti porta a tenere la calma. Comunque anche Margaroli è stato sfortunato, ha bucato due volte, questo ti fa perdere la voglia di andare avanti, malgardo tutto ha mantenuto il secondo posto.

Noi abbiamo fatto un bel Valli Ossolane con numerosi iscritti e prove sempre belle, c'è un po' di rammarico per la Lusentino con l'acqua. Per me è la prova di casa, ci tenevo a farla bene. Ho preferito stare attento e recuperare la domenica, a Zornasco infatti siamo usciti con una mescola più morbide, avevo più grip, e guadagnato qualche secondo.

Mi ero studiato bene il pezzo di Buttogno, un sinistra impegnativo, ed avevo pensato di dare un colpo di freno a mano e sul secondo passaggio ci ho riprovato, ti lancia per il tratto successivo, secondo me è stato un bel vantaggio, magari qualche decimo o anche un secondo.

Ovvio bisogna sempre provarla la prima volta per ripetersi, si vedono i primi camercar e si prova, ovvio che la prima volta è sempre un rischio.

Dopo la notizia di Bruni fermo non abbiamo più spinto, e fatto divertire il pubblico senza rischiare nulla per portare a casa la vettura sana e salva.

Vincere il Valli è sempre più che vincere le altre corse, è la gara di casa, ma sembra quasi un mondiale.

Parlavo con ragazzi veneti che dicevano come sia fuori del normale come è sentito il ralluy qui in Ossola. Penso che anche per la famiglia Zagami sia tutto positivo, speriamo riescano a portare per il 60° il Campionato italiano.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.